DEGUSTAZIONE CIOCCOLATO B&B GIROVAGANDO PORTO SANT’ELPIDIO

Un pomeriggio alla scoperta di uno dei cibi più amati al mondo. Un pomeriggio per immergerci nell’affascinante, misterioso e complesso mondo del cioccolato. In un dolcissimo pomeriggio di dicembre, con la partecipazione di Gianni Strovegli, referente regionale delle Tavolette delle Marche della Compagnia del Cioccolato, e l’Associazione “Con in faccia un po’ di sole”, abbiamo ripercorso insieme la storia del cioccolato, dalle sue origini fino ai giorni odierni, addentrandoci nelle zone di coltivazione del prezioso albero di cacao.

Ma il momento centrale e tanto atteso del nostro incontro è stata la degustazione.

Spaziando tra cioccolati fondenti, al latte, aromatizzati, alla frutta, modicani e spalmabili, abbiamo messo alla prova le nostre capacità sensoriali, ricercando sfumature di colore, note aromatiche, sensazioni tattili. Mettendo a confronto i cioccolati più noti, reperibili nei supermercati, con i cioccolati di qualità, abbiamo scoperto caratteristiche e differenze, e nell’ aggiungere piacere al piacere, per alcuni di questi cioccolati abbiamo abbinato vini e distillati (superalcolici con gradazione da 40% vol) per un’esperienza sensoriale e gustativa che seduce ogni senso.

Una rapida informazione sulle origini dell’albero del cacao
Scoperto in America Centrale, chiamato theo-broma= cibo degli Dei, giunse in Spagna nel 1500 e quindi in Italia.
Consumato come bevanda amara ricavata dal frutto del cacao, con aggiunta di spezie, fu in un primo momento, rifiutata dagli europei per l’insolita consistenza spumosa e il sapore asprigno. Gli spagnoli resero questa bevanda più appetibile al proprio gusto aggiungendo alla miscela lo zucchero, sconosciuto alle civiltà mesoamericane: cominciava così il sogno del cioccolato moderno.

usare il cioccolato

degustazione cioccolato b&b girovagando porto sant’elpidio

In natura esistono moltissime varietà di piante di cacao raggruppate in tre macro-specie, il Criollo, (0,001% del raccolto mondiale di cacao), il Forastero e un ibrido tra i due, il Trinitario che rappresenta circa l’8% del raccolto mondiale, molto ricercato da cioccolatieri di tutto il mondo per il suo sapore fine e la sua ricchezza aromatica.
Il Criollo e il Trinitario vengono indicati come cacao fini mentre il Forastero è destinato per lo più alla produzione di massa e costituisce il 90% del cioccolato in  circolazione. I principali paesi produttori sono il Ghana e la Costa d’Avorio. Si tratta di una pianta molto robusta, resistente e ad alta produttività. Tutto questo la rende conveniente dal punto di vista economico a discapito della qualità gustativa.
La specie “Criollo” porcellana, nella zona a sud del Lago di Maracaibo in Venezuela, è conosciuto per la qualità e la bianchezza delle sue fave, il suo sapore fruttato e la sensualità dei suoi aromi, capace di dare un cioccolato ineguagliabile, delicato e dal sapore persistente.

cioccolato da degustare

degustazione cioccolato b&b girovagando porto sant’elpidio

DEGUSTAZIONE CIOCCOLATO B&B GIROVAGANDO PORTO SANT’ELPIDIO

1) Abbiamo iniziato il confronto assaggiando una pasta di cacao commerciale, pasta formata da cacao puro con aggiunta di burro di cacao al 50% che rende il prodotto fluido, confrontata con una crema spalmabile al cioccolato fondente Gianera, SLITTI, di Pistoia, dove abbiamo 52% di nocciole e 20% di cacao.

2) Abbiamo proseguito con i gianduiotti prodotti con nocciole tonde gentili delle Langhe, tostate e macinate (con la raffinatrice la nocciola diventa una crema perché contiene olio), cacao, burro di cacao e zucchero.

3 ) Cioccolato al latte AMEDEI, di Pisa, con miscele di cacao (32% minimo).

4 ) Tavoletta Lattenero SLITTI (PT) 51 %: è un cioccolato al latte di altissima qualità.
51% di cacao, 49% di zucchero e latte.
Questo particolare gusto è stato realizzato utilizzando un’alta percentuale di cacao selezionato all’origine dalle più prestigiose piantagioni,

5 ) Cioccolato 70%, BONAJUTO di Modica (Sicilia)
70% massa di cacao e zucchero senza spezie.
A Modica la tradizionale lavorazione a freddo utilizzata dagli Aztechi e importata in Europa dagli Spagnoli riuscì a preservarsi fino ai nostri giorni grazie a una straordinaria concatenazione di fattori storici, geografici e culturali. Il cioccolato di Bonajuto riprende questa lavorazione e crea un cioccolato senza aggiunte di burro di cacao né di lecitina né di altri grassi estranei. La bassa temperatura di 42° impedisce ai cristalli di zucchero di sciogliersi conferendo al cioccolato una speciale consistenza ruvida al palato, sapida e granulosa.

Siamo poi passati all’assaggio dei cioccolati Fondenti.

6 ) Cacao Criollo – Chuao 70%, DOMORI di Torino
70% massa di cacao, zucchero di canna con note di mandorla e caramello biondo.
La variante più delicata della linea Criollo, per una tavoletta dalla bassa acidità e spiccata rotondità.
L’azienda Domori coltiva e lavora il frutto del cacao Criollo nell’Hacienda San José, Venezuela, con procedimenti mirati alla tutela dell’aroma naturale delle fave di cacao, nonostante la scarsa resa, la debolezza e bassa resistenza alle malattie, poiché il Criollo non è stato mai ibridato.

7 ) I Tesori di Giava – Kapulaga 75% CHOCOFAIR
extra-fondente al 75% speziato al cardamomo bianco indonesiano e addolcito con zucchero di fiori di cocco. Cioccolato artigianale equosolidale
ChocoFair è una rete composta da un nucleo di operatori e consulenti di commercio equosolidale che operano in Italia e Inghilterra, di due cooperative di produzione di cacao e cioccolato in Togo e di un consorzio di produttori e una cooperativa di produzione cioccolato in Costa d’Avorio.
Si tratta appunto di un rapporto diretto e proficuo sia per il produttore che per chi coltiva la materia prima, perchè garantisce al contadino un compenso equo e soddisfacente e all’acquirente una maggiore conoscenza su aspetti che vanno dalla qualità del prodotto, alle questioni sociali e ambientali.

8 ) I Tesori di Giava – Lada Hitam CHOCOFAIR
extra-fondente al 90% speziato al pepe nero di Rimbas e addolcito con zucchero di fiori di cocco.

9 ) Pasta di cacao 100% criollo DOMORI
Hacienda San José, Venezuela
100% massa di cacao.
Puro Criollo pasta di cacao, per un’esperienza sensoriale unica. Perfetta persistenza ed equilibrio, infiniti toni aromatici, eleganza straordinaria.
Per coloro che cercano di scoprire la natura autentica del cacao, senza compromessi.

Per ulteriori chiarimenti
Gianni Strovegli

Via Boncore,21 63812      Montegranaro (FM)
Tel. 347 2731660
skype: blueblood1959
facebook: Gianni Strovegli


Lascia un tuo commento